Foto Mazen Jannoun

MATTA#TEXTURE2022

Walkabout. Esplorazioni urbane radio-nomadi

A cura di Carlo Infante, Coordinamento Annamaria Talone
22-23-24 settembre 2022

In collaborazione con Massimo Angrilli (Univ. Architettura G. d’Annunzio), Radio StArt, On The Road, Comitato Abruzzese Paesaggio, Fondazione Caritas Pescara-Penne, Florian Metateatro.

Torniamo a raccontare i luoghi intorno allo spazio matta attraverso il walkabout (cammina in giro e a tema”) un format che abbiamo iniziato a conoscere nello scorso anno e che il progetto Mattatexture  ci permette di sperimentare a pieno come palestra di cittadinanza attiva e come metodo di lavoro tra le realtà che operano in un territorio.

La modalità si basa sulla conversazione peripatetica in cui si conversa “di fianco”, passeggiando con una comunità esplorante che si comporta come uno sciame intelligente, apprendendo dappertutto. Ciò permette di condurre esplorazioni senzienti in cui i partecipanti diventano protagonisti di un atto ludico-partecipativo che affina intelligenza connettiva.
Il camminare si coniuga con un perfoming media-storytelling in cui la narrazione insorge nella conduzione radiofonica (attraverso sistemi whisper-radio) e nella sua estensione nel web con la realizzazione di geo-podcast da pubblicare sull’app Loquis. Queste azioni con i piedi per terra e la testa nel cloud esprimono una linea poetica e politica di resilienza urbana in cui si rilevano storie inscritte nelle geografie, delineando Paesaggi Umani.

Il primo ciclo di passeggiate, il 29 e il 30 Marzo,  ha coinvolto principalmente gli stakeholders del progetto ed ha gli obiettivi di connettere la conoscenza dello spazio urbano nel quale si opera, valorizzando i diversi punti di vista e approcci. Un  metodo che ha confermato quanto sia importante fare esperienza partecipativa, sul campo, quando si riflette camminando, liberando il miglior potenziale dei cittadini più motivati.

Il secondo ciclo di passeggiate, 22, 23 e 24 Settembre, coinvolge tutti i cittadini. In questo caso si tratterà di una passeggiata più “articolata”. Insieme alle voci itineranti si ascolteranno in cuffia paesaggi sonori e insert audio pertinenti (come i materiali provenienti dai laboratori del progetto) attraverso l’uso degli smartphone, testimonianze orali e narrazioni nei podcast sull’app Loquis. Questo walkabout sarà una sorta di  “festa mobile”, spettacolo itinerante (in cui tutti sono protagonisti, cittadini e luoghi) e al contempo una mappatura sia delle tracce di memoria raccolte nel quartiere sia delle nuove idee di trasformazione dell’area urbana.

Carlo Infante è un changemaker, fondatore di Urban Experience e docente di Tecnologie Digitali e Processi Cognitivi all’Università Mercatorum e di Performing Media a Sapienza-Università di Roma. Ha diretto, negli anni Ottanta, festival come Scenari dell’Immateriale, ambito in cui s’è sviluppato il videoteatro e le prime sperimentazioni di performing media (nel 1987 il titolo dell’edizione fu “La Scena Interattiva”). Ha condotto (anche come autore) trasmissioni radiofoniche su Radio1 e Radio3, televisive come Mediamente scuola su RAI3  e  Salva con Nome su RAInews24 (nel 2009).
È autore, tra l’altro, di Educare on line ( Netbook 1997), Imparare giocando (Bollati Boringhieri, 2000), Edutainment (Coop Italia, 2003), Performing Media. La nuova spettacolarità della comunicazione interattiva e mobile (Novecentolibri, 2004)  Performing Media 1.1 Politica e poetica delle reti (Memori, 2006) Paesaggi Umani (Bordeaux 2021).

*La partecipazione ai walkabout è gratuita ma i posti sono limitati pertanto è necessario prenotarsi. Munirsi di auricolari personali.

Info e prenotazioni: 327 8668760 – prenotazioni@spaziomatta.it